mercoledì 4 giugno 2014

Cosa c'è nel mio "kit di sopravvivenza"?

<a href="http://www.bloglovin.com/blog/12377893/?claim=dqjn3agf499">Follow my blog with Bloglovin</a>
Ecco il contenuto del mio kit


Quando ci si prepara per un viaggio, lungo o corto che sia, si pensa sempre a come far fronte a qualsiasi esigenza in qualsiasi situazione. Ecco che nasce la necessità di avere con sé un “kit di sopravvivenza” per non farsi mai cogliere impreparati.

Di sicuro ognuno di noi mette nel suo kit cose diverse in base alle proprie esigenze, perciò ho pensato di aprire la borsa e condividere con voi il contenuto del mio kit.


Ecco cosa non deve mai mancare quando viaggio:

·      Igienizzante mani: spesso, vuoi perché manca il sapone, vuoi perché magari sei immerso nella natura, non si ha possibilità di lavarsi le mani. In questi casi questo piccolo flaconcino ci corre in aiuto.

·      Crema mani: se l’igienizzante ci aiuta a tenere la mani pulite, purtroppo c’è da dire che le rende anche tremendamente secche. Per quanto mi riguarda è un elemento fondamentale per non ritrovarmi con le mani che fanno la muta.

·      Salviettine umidificate e fazzoletti: vale lo stesso discorso dell’igienizzante mani, ma possono essere usate in molte più occasioni.

·      Cerotti: io ne porto sempre almeno un paio. Oltre alla possibilità di un qualsiasi taglio, quando si esplora una città e quindi si cammina tanto la cosa che più spesso capita è che si formino delle dolorose bolle ai piedi. Ecco che almeno un cerotto per piede può risolvere la situazione senza rovinarci la passeggiata.

·      Burro cacao: come le mani anche le labbra si seccano. Secondo me è sempre bene avere con se qualcosa che protegga le nostre labbra: che sia freddo o che sia caldo le labbra ne risentono sempre.

·      Cibalgina o aspirina o simili: un analgesico è sempre bene averlo con sé. Perché farsi rovinare una bella esperienza da un mal di testa?

·      Porta-assorbente: be’, non c’è da spiegare e serve solo alle donne.

Ora, queste che sto per elencare magari non saranno fondamentali per tutti, ma una donna può considerarle utili per essere sempre a posto e presentabile.

·      Specchietto: non c’è bisogno che vi spieghi perché, vero?

·      Spazzola pieghevole: una cosa a cui pensano soprattutto le donne, ma a me è capitato di prestarla spesso sia a mio padre che a mio fratello.

·      Mascara e rossetto: due cose che possono tranquillamente bastare per rimettersi a posto in pochi gesti. Sapevate che il rossetto è multi-tasking? Oltre all’utilizzo tradizionale potete metterne un po’ sulle guance ed ecco che avete il vostro bel blush!

·      Elastico per capelli: forse più utile a chi ha i capelli lunghi, soprattutto quando c’è vento o fa molto caldo.

A me piace dividere il contenuto per "categorie" in queste due pochette

Infine io porto sempre con me qualcosa da mangiare. Un mezzo di conforto su cui contare fa sempre comodo. Inoltre non tutti, come me per esempio, hanno la possibilità di entrare semplicemente in un bar e prendere la prima cosa da mangiare disponibile: in questo caso non è solo comodo, ma anche indispensabile, degno di rientrare in un kit di sopravvivenza!


Ora tocca a voi: cosa c'è nel vostro? 

Nessun commento:

Posta un commento

Feel free to leave a comment!
I would be glad to know your opinion! ;)
Thank you! :)