Passa ai contenuti principali

Post

3 consigli per visitare un luogo quando vai trovare qualcuno

“Cosa facciamo oggi?”“Non saprei… intanto andiamo in centro e poi vediamo”.Questa è la conversazione che avrebbe dovuto farci presagire quello che sarebbe stata la nostra visita di Chiavenna. Mai partire senza un programma! Anche quando stai andando a trovare qualcuno.
Prima di partire per qualsiasi posto, è mia abitudine studiare la mia destinazione e organizzare ciò che voglio vedere, le esperienze da provare, i cibi che desidero assaggiare (nei limiti che la celiachia mi permette. Questo comporta un ulteriore passaggio nella mia preparazione, ma non è questa la sede per parlarne), lasciando un margine di cambiamento al programma in caso sia necessario (e di solito lo è). Avevo deciso di considerare il mio viaggio a Chiavenna come una vacanza di famiglia: stavamo partendo tutti insieme dalla Puglia per andare a trovare mio fratello. Ho pensato, ingenuamente, di poter unire il consiglio di una persona che ormai viveva lì da qualche mese, mio fratello, appunto, con un pizzico di avvent…
Post recenti

Grand Tour e sostenibilità

In questi giorni mi sono imbattuta in più articoli online che analizzavano il futuro del turismo. Tra questi alcuni hanno attirato la mia attenzione, perché riprendevano un concetto a cui anche io ho pensato in questa circostanza: il Grand Tour.
Cos’è il Grand Tour?

Folclore popolare: la figura del Laùro

Il folclore è la saggezza popolare tramandata di generazione in generazione. Rappresenta l’insieme di tradizioni e di credenze che caratterizzano un popolo, tanto da diventare il simbolo di una regione in particolare. Pensa, per esempio, ai Leprecauni per l’Irlanda: sono una parte imprescindibile nell’immaginario collettivo di questa nazione e della sua cultura. Eliminando i folletti taglieremmo via una fetta importante dell’identità della terra color smeraldo.
Molto spesso le conoscenze tramandate oralmente, che sono entrate a far parte del patrimonio folcloristico di un luogo, erano un modo per dare un’interpretazione “plausibile” a qualcosa di sconosciuto e che la tecnologia del tempo ancora non riusciva a spiegare. Col tempo e l’avanzare della scienza queste credenze hanno perso il loro compito originario, per diventare qualcosa di affascinante, misterioso e, in alcuni casi, divertente. Soprattutto, però, sono qualcosa di cui non riusciamo a fare a meno, che ci ricordano, seppur i…

Visitare Benevento in un giorno: l'itinerario

C’è sempre un motivo, particolare e personale, che porta i viaggiatori a voler visitare un determinato luogo, una città specifica. Alle volte è perché ne hai visto delle immagini che ti hanno fatto sognare, altre perché in tanti te l’hanno consigliato, altre ancora perché hai studiato parte della sua storia per un esame universitario. Grazie ai miei studi ho viaggiato spesso con la fantasia, tanti testi hanno suscitato la mia curiosità e scatenato la voglia di organizzare un viaggio o una gita in una particolare località.

7 motivi per passare alla mobilità ciclabile

Questo periodo in cui il coronavirus ci ha obbligato a cambiare le nostre abitudini, una cosa fra tutte è venuta alla luce: il problema dell’eccessivo inquinamento. Mentre tutti noi eravamo chiusi in casa, facendo il nostro dovere per evitare il diffondersi del contagio, abbiamo visto la natura tirare un sospiro di sollievo. Abbiamo visto video di animali selvatici, che indisturbati passeggiavano per le vie delle città, l’acqua dei canali di Venezia tornare limpida, delfini giocare lungo le banchine dei porti. Personalmente ho fatto esperienza di una notte di assoluto silenzio, poi di un’altra in cui l’unico suono era quello della pioggia che cadeva sui balconi e per terra. Ora che è iniziata la fase 2 e pian piano stiamo riprendendo a muoverci, mi chiedo come si evolverà la situazione inquinamento: adotteremo comportamenti più ecologici?

Un luogo sospeso tra Oriente e Occidente: la Cattedrale di Palermo

C’è un momento, quando ripenso a Palermo, che non dimenticherò mai e che riaffiora tutte le volte che si nomina questa città: quando vidi per la prima volta la Cattedrale di Maria SS. Assunta. La gente intorno a me accalcata nella via, decisamente troppo stretta per tutte quelle persone, e all’improvviso la visuale si apre. Non c’è tempo per tirare un sospiro di sollievo per lo spazio ritrovato, perché lo spettacolo che si pone davanti lo toglie di nuovo. Sembra un’oasi, che trasporta in un luogo sospeso tra Oriente e Occidente, al cospetto di uno dei gioielli di Palermo.

Un giorno a Otranto: un itinerario

È il luogo più a est d’Italia, la porta verso l’Oriente. Fiorente città marinara, era tra le più importanti di Puglia per il commercio con il resto del Mediterraneo al punto che gli stessi Romani la inserirono nelle loro arterie di comunicazione. Oggi è un importante centro turistico che incanta con la sua bellezza e ricchezza culturale e naturale. ÈOtranto.