Passa ai contenuti principali

Una passeggiata a Brindisi


Queste belle giornate di maggio ispirano gite e passeggiate fuori porta: il clima mite e la brezza rendono le nostre visite dei piacevoli momenti di relax che ci ritemprano, magari dopo una settimana impegnativa. 

Brindisi è una di quelle città che si prestano meglio quando si vuole fare una passeggiata senza troppo impegno in un posto comunque ricco di storia e cultura.
Il posto secondo me perfetto per passare un pomeriggio diverso dalla solita routine è il centro storico di Brindisi: tanta storia, tanta cultura, ma soprattutto un’atmosfera dolce e rilassata.

Chiesa di San Giovanni al Sepolcro





Fra i tanti edifici storici e religiosi della città sono rimasta particolarmente affascinata dalla Chiesa di San Giovanni al Sepolcro: eretta durante il periodo normanno, è resa bellissima dai bassorilievi che ne decorano l’esterno. A me è parsa curiosa la pianta a ferro di cavallo: era la prima volta che ne vedevo una!


Chiesa di San Giovanni al Sepolcro - dettaglio









Chiesa di San Giovanni al Sepolcro - portale






Chiesa di San Giovanni al Sepolcro - dettaglio




















Non ci si può certo perdere la Cattedrale in stile Romanico pugliese e l’ampia piazza su cui si affaccia. Chi ha visto la basilica di San Nicola a Bari noterà che la pianta è la stessa: tre navate e nessun transetto (come si dice: tutto il mondo è paese!).


La Cattedrale

Ok, siete a Brindisi e non volete vedere il simbolo della città? Quelle che vengono indicate come la fine della via Appia? Sì, sto parlando proprio delle colonne romane. In effetti pare che in realtà queste servissero da riferimento per le navi che arrivavano in porto: basta scendere una lunga scalinata ed eccoci di fronte al mare, nel porto turistico una volta tanto importante ai fini commerciali anche con l’Oriente (purtroppo la caduta dell’Impero romano d’Occidente fece perdere importanza anche al porto). Secondo me questo è il posto migliore dove poter fare una bella passeggiata, godendosi la brezza, il profumo del mare e una vista meravigliosa.


Colonne romane


Colonne romane

















Il porto dalle colonne romane

Monumento al Marinaio a forma di timone

Passeggiando lungo il porto si incontra anche qualche pescatore

E con questo vi auguro una buona passeggiate, magari mano nella mano con la vostra dolce metà gustandovi un buon gelato, baciati dal sole che tramonta.



Enjoy yourselves!    

Commenti

Post popolari in questo blog

Impression de Sicile: Palerme

Versione italianaEnglish version
À différence de tous les autres voyages que j'ai fait, soigneusement pensés et organisés en avance, celui-là à Palerme a été tout à fait inattendu.  Bon, on m'a proposé d'y aller deux semaines avant du véritable départ, mais alors je ne savais pas encore si j'aurais pu y aller. La certitude est arrivée une semaine après, 7 jours avant de partir. Quelqu'un pourrait me dire: "Une semaine est plus que sufficent pour s'organiser". Sans doute. Mais une semaine n'a été pas assez pour me préparer à ce que j'aurais rencontré.

I palmenti di Pietragalla

English versionVersion française

“Toh, guarda che carine! Sembrano le case degli hobbit!” Ecco cosa ho pensato quando, percorrendo i tornanti della statale 169, siamo arrivati a Pietragalla e abbiamo visto sfilare davanti a noi delle piccole costruzioni che facevano pensare alla Contea uscita dalla penna di Tolkien. “Pa’, ferma la macchina!” Era impensabile lasciare quel posto senza scoprire di cosa si trattasse.
Scesi dall’auto ci siamo avventurati tra le casette per finalmente scoprire che si trattava di tutt’altro ed ecco che siamo venuti a conoscenza dell’esistenza dei palmenti.

Benvenuti all'Inferno!

Lasciate ogni speranza voi che entrate



Sabato 3 giugno ho avuto la fortuna di essere invitata dalla digital strategist delle  Grotte di Castellana ad assistere a Hell in the Cave. È uno spettacolo unico nel suo genere che ha come palcoscenico la grotta della Grave nel complesso carsico che ha reso famosa Castellana Grotte. Mette in scena l’Inferno di Dante. Sin dalla prima edizione sono stata incuriosita da questa attrazione, ma ancora non ero riuscita ad assistervi. Fino ad ora.